P3D - sim737ng

Vai ai contenuti

P3D

Software
Novembre 2015:
Dopo lunghe riflessioni e tentennamenti, dopo aver provato con scarsissimi risultati per la verità, la versione 2.5, finalmente mi sono deciso a dedicarmi seriamente alla scoperta e valutazione di PREPAR3D, il simulatore della Lockeed Martin, erede sotto tutti i punti di vista del glorioso FS di Microsoft.
P3D non è altro che la prosecuzione di FS, da cui eredita il "motore" principale di programmazione. Questo lo rende se vogliamo, assai poco "innovativo" in verità, ma al tempo stesso ne facilita l'assimilazione e il trasbordo "armi e Bagagli" per molti simmers.
La caratteristica principale dovrebbe essere (lo dico da assoluto dilettante della materia) quella di trasferire parte della capacità di calcolo ed elaborazione dell'ambiente simulato . soprattutto per la parte di resa grafica, dalla CPU alla GPU grafica, liberando in tal modo risorse di memoria e calcolo per altri scopi. 
P3D è inoltre pienamente compatibile con le DirectX11, avendo così indubbi vantaggi ancora per quel riguarda la grafica avanzata.
Francamente, avevo installato tempo fa la versione 2.5, ma ne rimasi molto deluso. Avevo grossi problemi di visualizzazione con i drivers Nvidia installati sul PC server, per cui poi alla fine i problemi si erano dimostrati di molto superiori ai presunti vantaggi, per cui lo mollai quasi subito con grande rabbia per i soldi spesi inutilmente.
Continuavo però a leggere , specialmente sul forum di Prosim737, mirabolanti descrizioni dei pregi di P3D, soprattutto per la resa grafica.
Con l'uscita della versione 3 la curiosità fu più forte delle perplessità, per cui ho voluto riprovare. 
Devo dire che le prime impressioni sono state da subito molto positive : la release è infatti molto più stabile ed affidabile della precedente e soprattutto la fluidità della simulazione , anche in scenari complessi, è senz'altro apprezzabile.
Va detto che P3D è praticamente compatibile al 100% con gli Add-on creati per FSX, il che è comunque un bel vantaggio, infatti quasi tutti gli scenari possono benissimo essere installati anche su P3D come su FSX. Per quegli scenari che indirizzano l'installazione obbligatoriamente nella folder di FSX il discorso può essere un pò più complicato, ma ci viene in aiuto un software creato ad hoc : MIgration Tool di Flightsim Estonia , che creando una "finta" installazione di FSX nel folder di P3D aggira brillantemente il problema.
Inutile dire che le principali software houses hanno provveduto e provvedono tuttora a rilasciare versioni aggiornate per l'installazione di prodotti precedenti in P3D senza problemi.
Sui forum trovate indicazioni, consigli e soluzioni per tutti i problemi di chi si avvicina per la prima volta al nuovo ambiente P3D.
Consigliabile ? direi senz'altro di sì, anche se non bisogna aspettarsi miracoli. Il "cuore" di P3D è come detto sostanzialmente lo stesso di FSX. I Miglioramenti più interessanti sono sulle performances grafiche, il che non è poco !
Il futuro resta legato alle attese, future versioni a 64bit , che probabilmente saranno la vera "svolta" nella simulazione aerea, e che rappresenteranno la vera evoluzione verso un ambiente simulatorio sempre più "immersivo" e aderente al reale , in tutti gli aspetti.
Torna ai contenuti